Approfondisci
Incontro con Alessandro Decio Incontro con Alessandro Decio
 
Incontro con Alessandro Decio
Osservatorio sui contratti pubblici – Seminario sulla Finanza di Progetto Osservatorio sui contratti pubblici – Seminario sulla Finanza di Progetto
 
Osservatorio sui contratti pubblici – Seminario sulla Finanza di Progetto
Incontro con Raffaele Cantone Incontro con Raffaele Cantone
 
Incontro con Raffaele Cantone
Incontro con Patrizia Grieco Incontro con Patrizia Grieco
 
Incontro con Patrizia Grieco
Incontro con Maksymilian Czupersky Incontro con Maksymilian Czupersky
 
Incontro con Maksymilian Czupersky
Incontro con Giovanni Gorno Tempini Incontro con Giovanni Gorno Tempini
 
Incontro con Giovanni Gorno Tempini

La nostra visione

Esistono due visioni fondamentali e diverse di cosa è lo Stato, la Res Publica della modernità.

Nella prima visione, quella comune all’autoritarismo di destra ed alla tradizione socialista, lo Stato ha una natura e dei fini propri, superiori a quelli degli individui. Questi ultimi acquisiscono dignità di cittadini grazie ed in funzione dello Stato. Tutti i diritti che essi possiedono, da quelli civili a quelli di proprietà, sono sempre e soltanto dei droits octroyés, concessi e quindi revocabili in base ad una logica che è quella del “bene” dello Stato.

La nostra missione

Le mutazioni in atto condizionano le categorie politiche ereditate dal Novecento. Se la realtà cambia, anche la politica deve cambiare. Se la politica resta ferma, prima o poi sarà la realtà a cambiarla. La forte intensità ideologica novecentesca è finita. Si apre una nuova fase che non può basarsi solo sul reset delle vecchie ideologie.
Se è vero che il tempo presente non è tempo di grande produzione culturale, è però anche vero che il peso specifico della cultura residua è vistosamente cresciuto. Rarefacendosi l’atmosfera culturale, cultura e politica sono sempre più a ridosso e la prima esercita un peso crescente sulla seconda.

Start typing and press Enter to search