top of page

Sostenere la produttività
del Sistema-Paese
attraverso investimenti
in istruzione, innovazione,
ricerca e servizi pubblici, puntando principalmente
sui settori ad alto elevato
valore aggiunto, sono ulteriori leve per favorire una crescita economica, sostenibile
e duratura

Daniele Franco

GIÀ MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE
GIÀ RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO

Riflessioni sulla situazione
economica italiana: prospettive

20 marzo 2023

L’incontro con i soci di Fondazione ResPublica, si apre con la presentazione da parte di Daniele Franco di alcune slide che riflettono l’evoluzione dei fondamentali macroeconomici del nostro Paese nel corso dell’ultimo ventennio.

A partire dalla metà degli anni Novanta l’Italia ha scontato alcune carenze strutturali, che ne hanno rallentato la crescita
in confronto al resto dell’UE: scarsi
investimenti, tassi di occupazione bassi, produttività stagnante, risultati scolastici dei nostri studenti insoddisfacenti, livelli di spesa in R&S costantemente al di sotto della media europea.

L'ex Ministro ha evidenziato come, trattandosi di problemi di natura strutturale, non esistano ricette miracolose e di immediata soluzione. Le riforme strutturali infatti producono risultati nel lungo
periodo, con tempistiche che spesso non si conciliano con l’interesse elettorale
della classe politica italiana.
Nonostante i molteplici shock degli ultimi tre anni (pandemia, guerra in Ucraina e crisi energetica) l’Italia ha mostrato
una grande capacità di adattamento, registrando la migliore performance, in
termini di aumento del PIL, rispetto ai Paesi dell’Eurozona.
A fungere da propulsore sono stati l’aumento dell’occupazione, la forte espansione degli investimenti in macchinari (Industria 4.0), la crescita delle esportazioni, la maggiore competitività delle imprese italiane, lo scarso livello di indebitamento di famiglie e imprese e la stabilità del sistema bancario.

Per contrastare la crisi demografica è necessario nel breve periodo migliorare la gestione dei flussi migratori in entrata e in uscita, mentre in un orizzonte temporale di lungo periodo risulta fondamentale sostenere le nascite attraverso strumenti come asili, Assegno unico, contratti a tempo indeterminato, etc.,
Sostenere la produttività del Sistema-Paese attraverso investimenti in istruzione, innovazione, ricerca e servizi pubblici, puntando principalmente sui settori ad alto elevato valore aggiunto, sono ulteriori leve per favorire una crescita economica, sostenibile e duratura.

Numerosi gli ospiti presenti e gli interventi, tra cui il Prof. Giulio Tremonti, Andrea Munari e Flavio Valeri.

bottom of page