Incontro con Luciano Violante: il dovere di avere doveri

Pubblicato il 2 aprile 2015

Si è tenuto lunedì 23 febbraio l’incontro tra i soci della Fondazione e il Presidente Luciano Violante, in occasione della presentazione del suo ultimo libro “Il dovere di avere doveri” edito da Einaudi.

Dalla quarta di copertina: “Luciano Violante sostiene che si deve tornare al concetto di “dovere” per far vivere pienamente la forza della democrazia. Senza doveri non esiste il concetto di nazione: i doveri specificano il senso complessivo della cittadinanza, come obbligo politico e come rete di rapporti civici. La continua rivendicazione di diritti senza alcun riferimento ai doveri, inoltre, aumenta l’egoismo sociale e allenta i legami di appartenenza alla comunità civile. I diritti senza doveri trasformano i desideri in pretese, sacrificano il merito e finiscono per legittimare gli egoismi individuali. Promettendo diritti senza richiedere l’adempimento di doveri si accresce il rancore sociale – perchè si promette quello che non si può mantenere – e, in ambito pubblico, si conferiscono poteri di veto, lasciando campo libero alla demagogia e al populismo. Una tesi coraggiosa e attuale, per una nuova etica della cittadinanza”.

Categoria: Varie |